Risultato non operativo

Risultato non operativo

Il risultato non operativo del Gruppo migliora a € -1.464 milioni (€ -1.579 milioni al 31 dicembre 2013). In particolare:

  • le perdite nette da valutazione aumentano da € -623 milioni al 31 dicembre 2013 a € -813 milioni per effetto di maggiori svalutazioni sugli investimenti azionari ed immobiliari e della partecipazione in Ingosstrakh, per circa € -249 milioni;
  • i profitti netti di realizzo sono in crescita, attestandosi a € 874 milioni (€ 846 al 31 dicembre 2013) grazie all’incremento dei realizzi su investimenti azionari e sui portafogli obbligazionari. Tale voce include anche la perdita di realizzo di circa € -79 milioni, registrata nell’ambito dell’operazione di riacquisto di tre obbligazioni ibride, volta a ottimizzare la gestione del debito finanziario del Gruppo, portata a termine nel corso del 2014. Si evidenzia infine che i realizzi del 2013 includevano € 290 milioni derivanti dalle disposizioni relative alla partecipazione in Banca d’Italia;
  • i proventi netti non operativi derivanti da strumenti finanziari a fair value rilevato a conto economico si attestano a € -263 milioni (€ -204 milioni al 31 dicembre 2013), a fronte di minori performance di alcuni mercati finanziari rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente;
  • gli altri costi e ricavi non operativi, che includono i proventi e gli oneri non ricorrenti e l’ammortamento del valore dei portafogli acquisiti, si attestano a € -441 milioni (€ -795 milioni al 31 dicembre 2013), di cui € -139 milioni relativi all’ammortamento del valore dei portafogli acquisiti (€ -155 al 31 dicembre 2013). Il miglioramento è sostanzialmente ascrivibile ad alcuni impatti one-off negativi verificatisi nel corso del 2013;
  • i costi non operativi di holding, composti dagli interessi passivi sul debito finanziario e dai costi di holding considerati non operativi, registrano un incremento attestandosi a € -819 milioni (€ -802 milioni al 31 dicembre 2013) a seguito di spese non ricorrenti relative a progetti di riorganizzazione del Gruppo al fine di supportare l’implementazione delle iniziative strategiche.